WHEN THE TABLES TURNED

WHEN THE TABLES TURNED
Gaston Méliès? William F. Haddock? (US 1911)

Nell’aprile 1911 Gaston Méliès spostò la sua casa di produzione dal Texas alla California, ove continuò a girare soprattutto western, alcuni dei quali (come When the Tables Turned) di sapore comico; una preziosissima foto della troupe in cui tutti i presenti sono identificati, scattata per i festeggiamenti del 4 luglio a Santa Paula, apparve su Moving Picture World del 29 luglio 1911. La trama si basa sul tema dello scambio di identità: l’attrice Ethel Kirby (Edith Storey), stanca di New York, se ne va in Texas in ferrovia. Sullo stesso treno viaggia anche Florence Halley, diretta dalla zia, Mrs. Burton (Eleanor Blanchard). In una lettera Florence aveva calunniato i cowboy del luogo, definendoli timidi e insipidi; la zia decide quindi di farle uno scherzo, e invita i cowboy a rapire la nipote quando arriverà alla stazione. Essi però scambiano Ethel per Florence e terrorizzano l’attrice fino a quando questa non capisce il loro gioco e rovescia la situazione, fingendosi matta da legare. I critici ne furono deliziati, e il New York Dramatic Mirror (21 giugno 1911) scrisse: “è una delle frase più esilaranti cui il vostro critico abbia assistito da parecchio tempo a questa parte”.
In qualità di archivisti, discutiamo costantemente il brivido che si prova a ogni ricomparsa di un film “perduto”. Dopo aver rinvenuto un rullo non identificato di Gaston Méliès, mi sono messo immediatamente in contatto con lo studioso Robert Kiss inviandogli alcuni fotogrammi; egli mi ha informato che il film era When the Tables Turned, conservato anche presso la Library of Congress. Mi sono allora rivolto ai colleghi di Culpeper, chiedendo di scansionare il loro materiale in tempo utile per esaminarlo ed eventualmente aggiungerlo a quello in possesso dell’USC, nella speranza di giungere a una versione quasi completa di questo film da un rullo (l’USC ne possedeva un segmento di circa 700 piedi).
All’arrivo del file ho esaminato il materiale scena per scena, e presto sono stato colto da quella che si può definire solo l’emozione, raramente descritta, di cui talvolta cadono preda gli archivisti. È lo stato d’animo provocato dalla constatazione, crudelmente ironica, che due archivi possiedono in pratica esattamente lo stesso spezzone filmato incompleto di un film altrimenti perduto. Per essere chiari, esistono solo pochissimi esempi superstiti del corpus originario di oltre cento film realizzati da Gaston Méliès: ogni frammento di un nuovo film è quindi una scoperta importante. Allo stesso tempo, è una frustrazione apprendere che due archivi hanno le stesse sequenze di When the Tables Turned, ma nessuno dei due ha una copia completa. La buona notizia è che la copia dell’USC contiene all’inizio una ripresa di circa tre secondi che manca nella copia della Library of Congress, mentre quest’ultima ha circa tre secondi in più nella parte finale.
Entrambe le copie sono imbibite e ovviamente rare, ma quella della Library of Congress è in condizioni lievemente migliori, per cui quasi tutte le immagini di questo film che vedrete provengono da essa. La copia dell’USC è uno dei rulli che Christopher Bird aveva acquisito da Ian Maxted per poi donarli allo Hugh M. Hefner Moving Image Archive dell’USC.

Dino Everett

regia/dir: Gaston Méliès? William F. Haddock?
photog: William Paley.
cast: Edith Storey (Ethel Kirby), Francis Ford (Cowboy), Ben Cooper (Cowboy), ? (Florence Halley), Eleanor Blanchard (Mrs. Burton, la zia di Florence/Florence’s aunt).
prod: Gaston Méliès, G. Méliès, Inc./Star Film Company.
uscita/rel: 15.06.1911.
copia/copy: DCP, 10’37”; did./titles: ENG.
fonte/source: Hugh M. Hefner Moving Image Archive, University of Southern California School of Cinematic Arts, Los Angeles.