ROBERT VIGNOLA, DA TRIVIGNO A HOLLYWOOD

ROBERT VIGNOLA, DA TRIVIGNO A HOLLYWOOD
Giuliana Muscio, Sara Lorusso (IT 2018)

In collaborazione con: Comune di Trivigno, Regione Basilicata, La Cineteca del Friuli, Le Giornate del Cinema Muto, Lucana Film Commission.

Robert Vignola (1882-1953) era solo un bambino quando lasciò Trivigno, piccolo centro della Basilicata, dove era nato. Con la famiglia arrivò in America, seguendo le rotte dell’emigrazione degli inizi del Novecento. Esordì nel teatro come attore shakespeariano, successivamente lavorò con la Kalem Company, partecipando alle prime produzioni cinematografiche d’oltreoceano in Irlanda, Palestina ed Egitto.
Negli anni successivi divenne uno dei registi più popolari e prolifici del cinema muto, lavorando con Paramount, Select e Cosmopolitan, la casa di produzione cinematografica di William Randolph Hearst, che gli “affidò” Marion Davies. Vignola seppe tirar fuori il talento comico di questa (sottovalutata) attrice e la valorizzò con gli eleganti allestimenti scenografici di Joseph Urban.
Vignola ha firmato inoltre alcune delle migliori performances di diverse star del cinema come Pauline Frederick, Alice Brady e Corinne Griffith. Artista dai molteplici talenti, è stato capace di proporre tecniche originali e innovative nella produzione filmica.
Questo documentario vuole raccontare l’avventura cinematografica di Robert Vignola, un emigrato italiano che negli Stati Uniti trovò la sua strada e che diede un contributo importante alla produzione culturale americana.

Sara Lorusso

regia/dir: Giuliana Muscio, Sara Lorusso.
photog: Rocco Tolve, Francesco Pace, Pasqualino Suppa.
operatore sapr/drone op: Gabriele Machiella.
fotografo di scena/stills photog: Attilio Bixio.
computer grafica/graphics 2D/3D, compositing: Michele Scioscia, Marica Berterame.
cast: Kevin Brownlow, Richard Koszarski, Michele Marino, Gaetano Martino, Giuliana Muscio, Camilla Vignola.

prod: Effenove.
copia/copy: DCP, 32′, col., sd.; did./titles, dial., subt: ITA, ENG.
fonte/source:
Effenove, Potenza.